Visto di studio per l’Italia. Come richiedere il visto?

Scritto da: Lara y Pablo “aquidepaso”, il 24/05/2021.

(N.B. Ho eliminato le traduzioni in italiano dell’articolo originale, poiché ridondanti in traduzione. Inoltre, ho ritenuto opportuno modificare l’ordine di alcuni componenti sintattici in alcune frasi per rendere il tutto più scorrevole)


L’Italia è una delle migliori destinazioni in Europa per studiare. Il paese ha un alto livello di studi e una grande varietà di università, prestigiose in tutto il mondo.
 Per quanto riguarda il paese, in generale, c’è un bel tempo, buon cibo, molto movimento per le strade. In questo articolo ti spieghiamo come richiedere un visto di studio per vivere in Italia almeno 3 mesi e tutto quello che devi sapere. Dove trovare informazioni per richiedere un visto di studio per l’Italia?

Questa è forse una delle prime domande che ci si pone quando decidiamo di andare a studiare in Italia ma non sappiamo da dove cominciare.

Il primo passo da compiere è visitare il sito ufficiale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionaleper verificare se nel tuo caso è necessario un visto per entrare in Italia.

Ti sarà chiesto di completare un breve questionario di 4 domande, relative alla tua nazionalità, paese di origine, durata e motivo del tuo soggiorno. Una volta che avrai risposto a queste domande, ti mostreranno il tuo profilo con l’indicazione di cosa dovrai fare prima di partire per l’Italia.

Essendo l’Italia uno dei Paesi membri dell’Unione Europea, se sei cittadino della Comunità Europea sei esonerato dal richiedere il visto. Ci sono altri paesi (che non fanno parte dell’UE) i cui cittadini sono esenti dalla richiesta di visto turistico, come Messico, Uruguay o Cile, poiché abbiamo a disposizione massimo 90 giorni di permanenza. Puoi trovare l’elenco completo e i requisiti necessari qui.

Per soggiorni superiori a 90 giorni è necessario richiedere un visto a lungo termine.Qui puoi vedere l’elenco dei paesi che devono richiedere questo visto per rimanere in Italia.

Per studi a breve termine in Italia (meno di 90 giorni)

Se il soggiorno è inferiore a 90 giorni, non sarà necessario un visto di studio. Tuttavia, bisogna presentare una richiesta di permanenza, che deve essere effettuata entro i primi otto giorni dall’arrivo nel paese. Si può fare presso gli uffici postali italiani presenti nella zona in cui soggiornerai.

Pagina del Ministero degli Affari Esteri sui Permessi di Soggiorno

Per studi a lungo termine (più di 90 giorni)

Se gli studi durano più di 90 giorni, indipendentemente dal tipo di corso che devi frequentare, dovrai richiedere il visto per studenti. Il visto per studenti deve essere richiesto presso l’ambasciata o il consolato del tuo paese di origine. Il permesso di soggiorno per studenti sarà valido solo per studiare in Italia, non consente assolutamente di lavorare o qualsiasi altro accreditamento che preveda un altro tipo di visto.

Dove richiedere il visto per studio per l’Italia?

La domanda di questo visto va presentata di persona presso il Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires, situato a Reconquista 572 – (C1003ABL) Buenos Aires, previo appuntamento, tra tre mesi e 15 giorni prima della data stimata del tuo viaggio in Italia. Telefono: 00541141144800 – Email: visti.buenosaires@esteri.it

Quali sono i requisiti per richiedere il visto per studio per l’Italia?

  • Passaporto valido almeno per l’intero soggiorno nel paese più tre mesi.
  • Modulo di richiesta del visto. Deve essere completo, firmato dal richiedente e timbrato. (Puoi scaricarlo qui).
  • Due pagine di passaporto vuote.
  • Una fotografia formato tessera.
  • Dichiarazione dei redditi. Quest’ultima deve disporre di risorse sufficienti al tuo mantenimento per la totalità della permanenza nel paese. Dunque minimo 910 euro al mese. Può provenire dal richiedente o dal commercialista dello stesso. (Vedi dettagli)
  • Prova del pagamento del corso di studi.Rilasciato dall’istituto dove si svolgeranno gli studi.
  • Lettera di ammissione dell’istituto attestante in cui si certifica che sei stato selezionato per seguire il piano di studi al quale ti sei iscritto.
  • Prova di alloggio durante il periodo in cui sarai nel paese. O il contratto di locazione con allegato l’identificazione del proprietario o una dichiarazione di ospitalità di un responsabile italiano.
  • Biglietto di andata e ritorno nel tuo Paese di origine dopo la fine del corso di studio.
  • Dichiarazione di disponibilità economica per un eventuale rientro nel proprio Paese.
  • Certificato di assicurazione medica. Questo dovrebbe coprire eventuali spese di emergenza e di ricovero. Deve essere valido a livello internazionale o almeno nel paese; è essenziale che tu lo abbia per poter richiedere il visto.

Qual è il costo del visto di studio in Italia?

Il costo del visto per viaggiare in Italia corrispondenti ai costi amministrativi di elaborazione della domanda di visto per l’Argentina è di  50,00 .

Salvo casi particolari, tali commissioni saranno addebitate nella valuta nazionale del Paese in cui è stata presentata la domanda.

Posso lavorare in Italia con un visto di studio?

Gli studenti con visto di studio possono lavorare in Italia per un massimo di 20 ore settimanali, in quanto il lavoro non si sovrappone al calendario dei corsi ed è un lavoro regolare. Inoltre, un permesso di soggiorno per motivi di studio può essere convertito in permesso di soggiorno per motivi di lavoro in circostanze appropriate.

Come richiedere il permesso di soggiorno?

La richiesta deve essere effettuata entro i primi otto giorni lavorativi dall’arrivo. Devi andare all’ufficio postale del luogo in cui andrai a risiedere e cercare lo Sportello Amico. Qui ritirerai il primo kit di permesso di soggiorno. Si tratta di una busta con una striscia gialla che contiene un modulo da compilare.

  • Compila il modulo (con lettere maiuscole e penna nera)
  • Paga il modulo e conserva la ricevuta.

Non chiudere la busta, perché l’ufficio ti aiuterà a verificare che sia tutto corretto per presentare la domanda. Portalo all’ufficio postale. Ricordati di portare i documenti richiesti insieme ai loro originali per la verifica. Paga quanto previsto per la trasmissione e il rilascio del permesso di soggiorno. Sono importi diversi.

Documenti necessari per il permesso di soggiorno

  • Fotocopia del passaporto.
  • Due copie delle pagine del passaporto contenenti: timbro dell’ambasciata o consolato italiano nel tuo Paese e timbro e data di ingresso nel territorio italiano.
  • Bollo equivalente a 16 euro. Puoi comprarlo in tabaccheria.
  • Copia del certificato di iscrizione. Deve essere rilasciato dall’istituto dove svolgerai i tuoi studi e timbrato dal consolato o dall’ambasciata italiana nel tuo paese al momento della richiesta del visto.
  • Modulo di pagamento presente nella busta del kit del primo permesso di soggiorno.
  • Quattro fotografie formato tessera.
  • Assicurazione medica attuale. La stesso necessaria per richiedere il visto. Puoi richiederla qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...