Pulizie di vita in primavera

Scritto da: Julia Rees, il 29/03/2021.

(N.B. La particolarità di questa traduzione è stata la ricerca di alcune espressioni culturo-specifiche come ad esempio, “Positive Pennies” e “negative Nancys”. Conoscete questi due modi di dire?)


In Europa siamo ufficialmente in primavera, quindi è il momento perfetto per le “pulizie di primavera”. Se stai leggendo dall’emisfero australe, puoi chiamarle “pulizie d’autunno”.

Certo, non ha lo stesso suono, ma faccio le stesse identiche cose ad ogni cambio di stagione, quindi ti guiderò attraverso una semplice formula che potrai applicare a tutti i periodi dell’anno.


Pulizie di primavera per il tuo armadio/guardaroba

Poiché stiamo passando dall’inverno alla primavera o dall’estate all’autunno, questo è un ottimo momento per rivedere il tuo guardaroba e decidere quali vestiti ti stanno ancora bene e ti fanno sentire a tuo agio.

In secondo luogo, riordinare il tuo guardaroba è molto terapeutico ed è una buona distrazione, e infine, è un ottimo modo per racimolare qualcosina!

Perciò, iniziamo, e se il pensiero di riordinare un intero guardaroba risulta un po’ opprimente, ho suddiviso il lavoro in cinque semplici fasi.

Fase 1 – Caccia tutto dall’armadio!

Intendo tutto: tutto ciò che è appeso, piegato nei cassetti, impilato sugli scaffali.

Sì, sarà un gran casino, ma non fa niente – è solo temporaneo ed è l’unico modo in cui puoi davvero ordinare tutti i tuoi vestiti e tenere conto di tutto ciò che possiedi (scommetto che hai dimenticato di avere alcune cose!)

Se ti risulta troppo opprimente, puoi provare a farlo una CATEGORIA di abbigliamento alla volta (ad es. tutti i vestiti un giorno, tutti i top un altro ecc.) ma alla fine, dovrai fare TUTTO!

Fase 2 – Dividi in categorie e prova ogni capo

Mi piace dividere i vestiti in pile quando li caccio dall’armadio. Per ora, non sto esprimendo alcun giudizio di valore su come sistemarli o meno, ma mi piace avere tutte le magliette insieme, tutte le gonne insieme, tutti i jeans insieme… (o potresti semplicemente affrontare una categoria per volta).

Questo per evitare di finire con 15 magliette bianche quasi identiche, 12 gonne a matita nere… Quando valuto, posso quindi scegliere i miei 3 preferiti di ogni sottocategoria (indosserò davvero tutte e 15 le magliette bianche?) e un ricambio.

Se sei assolutamente sicur* (e intendo al 110%!) di voler tenere o buttare qualcosa (ad esempio, l’hai indossato di recente), puoi saltare la fase della prova! (questo vestito dal mio ultimo post è sicuramente un capo che amo e non ha bisogno di essere provato!)

Fase 3 – Valuta le pile

Quindi, ora che abbiamo le pile possiamo iniziare a passarle in rassegna, e trovare ciò che dovresti rimuovere dal tuo armadio!

I) Sbarazzati di tutto ciò che non ti sta bene.

Se è troppo grande, modificalo per adattarlo a te o se non riesci a modificarlo, vendilo o donalo!

Se è troppo piccolo, sei fortemente motivato a perdere peso e AMI davvero quei vestiti, toglili dal tuo guardaroba e mettili in una valigia o in una scatola. Questo è ciò che chiamo creare un guardaroba “capsula del tempo” e quando avrai raggiunto il tuo peso forma potrai rivedere tutto e decidere se quegli abiti ti piacciono ancora.

II) Rimuovi tutto ciò che non ti lusinga (non si adatta alla forma del tuo corpo o al tuo incarnato)

Se qualcosa non ti fa sentire bene, non tenerlo!

III) Sbarazzati di oggetti da “bagaglio emotivo”.

Rimuovi tutti gli oggetti che hanno un valore sentimentale, ma che non indosserai mai. Aggrapparsi a oggetti che non servono più ti sarà solo di peso.

Se sei incline al rimorso, pensa se te ne pentirai di più a tenerlo.

IV) Butta tutto ciò che è strappato, danneggiato o macchiato

Il mio consiglio è di seguire una delle tre R – Rinnova (es. restyling – trasforma un vestito in una gonna, per esempio) – Ripara o – Rifiuta (butta via)

V) Rimuovi tutti gli elementi che non hai indossato nell’ultimo anno

Se non hai indossato qualcosa nell’ultimo anno, probabilmente non lo farai più!

Anche se è costato davvero molto, se non lo metti più, allora fallo sparire! Puoi venderlo online o un in negozio dell’usato così da ricavarne un po’ di denaro!

VI) Sbarazzati di tutto ciò che non è in linea con il tuo stile di vita o con i tuoi obiettivi

Siamo tutti in costante cambiamento e qualcosa che era perfetto ai tempi della scuola non lo è necessariamente ora che sei un “capo” professionista. Allo stesso modo, qualcosa che sembrava fantastico quando eri un “capo” potrebbe non esserlo più ora che sei in pensione e giochi a golf!

Fase 4 – Metti via la pila “Da Tenere”

Il mucchio da “tenere” ora deve essere messo via, ma non butteremo tutto a caso nell’armadio!

La chiave per avere un guardaroba che ami e per poter trovare facilmente un capo, creare bellissimi outfit e sentirti ispirato è organizzare il tutto.

Mi piace organizzare il mio guardaroba per tipo di abbigliamento, (quindi tutti i top insieme, tutte le gonne insieme, tutti i pantaloni insieme, ecc.), e poi all’interno delle tipologie mi piace organizzare per colore, passando dal più chiaro al più scuro.

Creo anche sottocategorie (quindi i miei top sono ordinati tra quelli senza spalline, a maniche corte e poi a maniche lunghe per rendere molto più facile la scelta a seconda del clima di quel giorno).

Dai un’occhiata qui per avere qualche spunto su come organizzare l’armadio.

Fase 5 – Cataloga la pila “Da Vendere” o portala in un deposito.

Puoi vendere i tuoi vestiti usati in diversi modi.

I) Spedizione/Seconda mano/Negozio dell’usato.

La maggior parte delle città ora ha un negozio per le spedizioni o dell’usato, e questo è il modo più semplice e veloce per vendere i tuoi vestiti e fare un po’ di soldi. Lo svantaggio è che il negozio si prenderà una commissione per il servizio, il che può risultare piuttosto costoso.

Ci sono anche negozi di spedizioni online (come ThredUp) che ti spediranno una borsa prepagata da riempire di vestiti, che andrà poi rispedita loro successivamente.

II) Organizza un mercatino dell’usato

È un modo divertente per fare soldi e incontrare persone! Puoi farlo da sol* o con un gruppo di amici. Stabilisci tu stesso il prezzo e, naturalmente, potrai tenere tutti i profitti.

Tuttavia, le regole differiscono a seconda della tua zona e delle restrizioni vigenti, quindi assicurati di controllarle prima di fissare una data!

III) Vendi su Facebook

Anche il Marketplace di Facebook è un ottimo modo per vendere e puoi specificare la tua area di spedizione/ritiro se vuoi risparmiare sui costi di spedizione.

IV) Utilizza siti Web e app specializzati

Oggi esiste una vasta gamma di siti web e app che rendono estremamente facile vendere i tuoi abiti usati. Devi solo scattare foto dei tuoi vestiti e poi seguire le istruzioni passo passo per pubblicare i tuoi articoli in un paio di minuti.

Tra questi, potrebbero interessarti Poshmark, Vinted, Tradesy e, naturalmente, eBay.


Pulizie di primavera per la mente

La risorsa più preziosa che abbiamo è il nostro tempo e dobbiamo stare molto attenti a come decidiamo di spenderlo.

Dobbiamo fare una scelta consapevole su come trascorrere il nostro tempo, poiché non potremo mai più riaverlo indietro!

Ci sono molti suggerimenti e consigli che potrei darti su questo argomento, ma il più importante è fare le “pulizie di primavera” o riordinare la tua lista di cose da fare e programmare le tue priorità.

È tempo di esaminare attentamente le cose a cui dai la priorità nella tua vita quotidiana. Sono essenziali per il futuro che immagini per te? O ti distraggono e ti impediscono di andare avanti?

Ecco quello che faccio io diviso in 4 fasi per aiutarti a riordinare la tua lista di cose da fare.

Fase 1 – Inizia rivedendo l’elenco delle cose da fare e assegnando ogni attività a un “cestino”.

Io lo faccio ogni settimana di domenica per la settimana successiva e i “cestini” che uso sono

  • Obiettivo 1
  • Obiettivo 2
  • Obiettivo 3
  • Altro
  • NO

Ma potresti anche usare i seguenti cestini

  • Assolutamente essenziale
  • Compiti secondari
  • Altro
  • NO

Fase 2 – Pianifica i tuoi appuntamenti e le tue priorità

A questo punto devi programmarli e assicurarti di pianificare prima le tue priorità.

“La chiave non è dare la priorità a ciò che è sul tuo programma, ma programmare le tue priorità.”

Stephen Covey

Inizia bloccando tutti gli appuntamenti, dato che sono difficili da spostare, poiché influenzano anche altre persone. Quindi, pianifica le attività più importanti relative ai tuoi obiettivi o alle attività completamente essenziali.

Andando avanti, pianifica le attività secondarie, quindi “colma le lacune” con “altre” attività. E penso che tu possa indovinare cosa fare con il cestino dei “NO”!

Ripulire l’elenco delle priorità è la chiave per raggiungere la concentrazione e, costruire routine e abitudini attorno a tali priorità, ti darà la coerenza e la disciplina di cui hai bisogno per raggiungere i tuoi obiettivi/la vita che vuoi vivere.

Fase 3 – Determina le tue “sfere di vetro”

Quando ci si destreggia tra le sfere della vita, alcune sono di plastica e altre di vetro.

È inevitabile che lascerai cadere delle sfere, quindi quando ciò accadrà, assicurati di far cadere a terra quella giusta!

Fai un elenco di quali sono le tue sfere di vetro, in modo da sapere quali cose non sono negoziabili.

Fase 4: Essere completamente “dentro” o completamente “fuori”

Quando ti concentri su una priorità, dagli la tua PIENA attenzione.

Potresti dover fissare dei limiti per raggiungere questo obiettivo, sia esterni (es. chiudere la porta dell’ufficio) che interni (es. disattivare le notifiche del telefono).

Quando sei con la tua famiglia, assicurati di essere pienamente presente con loro, disattiva le notifiche del telefono, evita di controllare la posta elettronica, ecc.


Pulizie di primavere dell’ambiente/dintorni

Quando viviamo in uno stato di disordine, ci sentiamo demotivati e demoralizzati. Quindi, se vuoi iniziare le pulizie di primavera nella tua vita, devi innanzitutto ripulire il tuo ambiente.

Ma l’ambiente esterno è sia fisico (i luoghi in cui siamo) che emotivo (le persone di cui ci circondiamo), e dobbiamo affrontare entrambi.

Fase 1 – Riordina il tuo ambiente fisico

A meno che tu non l’abbia identificato come uno dei tuoi obiettivi chiave, non è una priorità assoluta e dovrebbe trovarsi nell’elenco delle attività secondarie. Tuttavia, riordinare la casa e lo spazio di lavoro è terapeutico e ti farà sentire più ispirato e motivato.

Ma può essere molto travolgente, quindi dobbiamo “sminuzzarlo”. Se è tra i tuoi obiettivi, ti consiglio di affrontare una stanza/area alla volta.

Tuttavia, se non è una priorità assoluta, è meglio programmare solo una piccola cosa, come sgombrare UN cassetto o UN armadio SISTEMATICAMENTE.

Gestire una piccola area per volta non occuperà molto del tuo tempo ogni settimana, eppure se lo fai in modo coerente, otterrai ottimi risultati!

Fase 2 – Riordina il tuo ambiente emotivo

Infine, è il momento di capire CON CHI stai trascorrendo il tuo tempo. Come ho detto prima, il tempo è la tua risorsa più preziosa, quindi vuoi spenderlo con persone che ti ispirano e ti fanno sentire bene, o con persone negative che ti trascinano giù che ti fanno sentire infelice e depresso?

Semplicemente non puoi passare il tuo tempo con persone negative e aspettarti di condurre una vita positiva, perciò devi creare dei confini tra te e le persone che ti trascinano verso il fondo.

Ovviamente, non possiamo (o non vogliamo) eliminare completamente le “Nancy pessimiste” dalla nostra vita (specialmente se sono familiari), quindi cerca di limitare la quantità di tempo che passi con persone negative che ti trascinano giù, e concentrati maggiormente sul trascorrere del tempo con persone che ti tenderanno una mano per aiutarti a risollevarti.

Massimizza il tuo tempo con le “Penny positive”, che ti ispirano, che ti incoraggiano e che ti fanno star bene!


Se vuoi trovare una comunità di donne che la pensano allo stesso modo per tirarti su e, allo stesso tempo, trasformare il tuo stile, la tua mentalità e la tua vita, allora ti invito a unirti alla nostra comunity.

Vieni a conoscere la nostra community

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...