La Toscana Italiana

Scritto da: Pamela Fischer, il 26/10/2018.

(N.B. In questo articolo, l’autrice utilizza spesso l’espressione “ha un valore di” per riferirsi al prezzo di biglietti o cibo: ho deciso di semplificarlo con “costa”. Vi sono poi altri casi di omissioni, dove ho preferito ridurre la frase, eliminando elementi che in italiano risulterebbero superflui)


Se penso al romanticismo, all’aria pura, al legame con la natura, con l’arte e la gastronomia… penso senza dubbio alla Toscana italiana.

Ho sognato tante volte di visitarla, ogni film che mostrava i suoi paesaggi caratteristici mi trasportava direttamente in quelle strade circondate da pini e vigneti.

In questo articolo ti racconto la mia avventura in treno attraverso le sue tre principali città.


FIRENZE

Come la humana generatione, quand’è massime libera, ottimamente vive.”

DANTE ALIGHIERI

Per conoscere questa regione d’Italia, la mia base era la bellissima Firenze. Una città che ha tutto. È facilmente collegata in treno con altre città e paesi vicini.

Sono arrivata in aereo all’aeroporto Amerigo Vespucci – che insieme all’aeroporto di Pisa è la porta d’accesso alla Toscana – e poi ho preso la linea T2 che collega l’aeroporto con il centro città in 20 minuti. Il biglietto di andata e ritorno costa €1,50 e puoi trovare tutte le informazioni su orari, fermate e dove acquistare il biglietto qui.

Ho soggiornato in un appartamento familiare che ho prenotato tramite Airbnb (se vuoi uno sconto sul tuo primo viaggio chiedimelo qui) a 30 minuti con i mezzi pubblici dal centro città, ma ci sono comunque molte opzioni di alloggio in hotel, ostelli e appartamenti.

COSA VEDERE A FIRENZE?

Confesso che mi ci sono voluti 3 giorni per pianificare il percorso ma, appena arrivata, ho deciso di perdermi in quelle belle strade che ti riportano al XIII secolo.

Questa bellissima città è famosa per il suo rinomato DUOMO, ovvero la cupola della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, che troverete in Piazza del Duomo. Di fronte alla cattedrale si trova il battistero di San Giovanni. Ti consiglio di verificare i giorni e gli orari di apertura.

Ma questa città è molto di più della sua piazza principale e del DUOMO. Parlare di Firenze è parlare di arte. Fu un importante centro culturale, economico e finanziario nel Medioevo, capitale del paese tra il 1865 e il 1871, culla mondiale dell’arte e dell’architettura, che vide la nascita del movimento artistico denominato RINASCIMENTO a metà del XIV secolo, il cui i rappresentanti principali furono Leonardo Da Vinci, Michelangelo Buonarroti e David Donatello.

Il centro storico della città è un patrimonio mondiale dell’UNESCO.

I SITI CHE MI SONO PIACIUTI DI PIÙ:

  • DUOMO SANTA MARIA DEL FIORE
  • PIAZZA DELLA REPUBBLICA
  • PONTE VECCHIO
  • PIAZZALE MICHELANGELO
  • PASSEGGIATA SULLE RIVE DEL FIUME ARNO

COSA MANGIARE?

Come in tutta Italia, risaltano tutte le varietà di pizza e gelato. Il piatto tipico è la Bistecca alla Fiorentina, un taglio di carne magra con osso di circa 600-800 grammi. Se non l’hai mai provata, assicurati di conoscere la cottura che ti piace, perché il classico di questo piatto è la cottura all’inglese (3 minuti per lato, pochissima cottura).

La regione centrale della Toscana, composta da Firenze e Siena, è conosciuta in tutto il mondo per la produzione di vini. Il Chianti Classico è una denominazione di origine protetta (è garantito che il prodotto provenga da una certa area geografica) ed è riconosciuto in tutto il mondo, quindi se ti trovi in zona, non puoi non assaggiarlo.

*CONSIGLI*

  • Pranzare o fare uno spuntino al bar “La Terrazza” che ha una vista spettacolare sul DUOMO e sulla piazza principale. (Panino Prosciutto Crudo + Cappuccino €10,50)
  • Nella galleria della Rinascente vi sono servizi igienici pubblici al 4° piano
  • Al bar pasticceria Cucciolo si può cenare con una pizza media + un calice di vino a €7,50, è a pochi passi dal DUOMO, con buona musica e attenzione al cliente.
  • Il biglietto dell’autobus costa €1,20 nelle edicole e €2 se lo acquisti direttamente sull’autobus dall’autista. Deve essere convalidato nell’apposita macchinetta e vale per 90 minuti su qualsiasi linea di autobus.
  • Nei bar vicino Piazza della Repubblica puoi trovare Aperol Spritz a €5.
  • Avviso: fai attenzione alle persone che si trovano nelle stazioni e offrono aiuto per acquistare i biglietti perché poi ti chiederanno denaro o prenderanno rapidamente il resto erogato dal distributore.
  • Per raggiungere l’aeroporto dalla città ti consiglio di prendere la linea 30A, ma attenzione perché ferma a 700 metri e bisogna attraversare un’autostrada.
  • Consiglio: impara qualche parola base in italiano, perché a loro non piace parlare in inglese.
  • In aeroporto c’è la connessione Wi-Fi gratuira, ma nell’area imbarchi non sono riuscita ad avere segnale. Se arrivi con largo anticipo, il cibo costa il 50% in meno nei bar al piano terra prima degli imbarchi.

PISA

“La migliore scienza non si impara dai libri; il più grande saggio e il miglior maestro è la Natura” 

GALILEO GALILEI

Dopo 3 giorni a Firenze, ho deciso di visitare Pisa. Trenitalia ha un servizio diretto della durata di 1.30h che parte dalla stazione di Santa Maria Novella e arriva alla stazione centrale di Pisa.

L’attrazione principale di questa città è la Torre, famosa in tutto il mondo per la sua inclinazione. Si trova in Piazza del Duomo di Pisa chiamata Piazza dei Miracoli, e nel suo complesso è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La costruzione della torre è durata 199 anni, è stata chiusa al pubblico a causa del suo dissesto, ma nel 2011 fu riaperta dopo diversi anni di lavori di ingegneria che ne bloccasse il crollo. Se vuoi visitarne l’interno, il biglietto costa €10.

Dalla stazione centrale ci si arriva a piedi  (25 minuti) o con l’autobus (15 minuti) la cui fermata è a pochi metri dalla stazione. La linea Lam Rosso si ferma alla torre, il biglietto costa €1,20 in prevendita o €2 sull’autobus, e in questa città vale per 70 minuti dalla convalida.


SIENA

“L’amore più forte e più puro non è quello che nasce dall’impressione, ma quello che discende dall’ammirazione”
SANTA CATERINA DA SIENA

Il giorno successivo, ho deciso di andare a sud, e visitare la città di Siena. Situata a poco più di 60 km da Firenze, vi è un collegamento diretto con il treno, con partenza dalla Stazione di Santa Maria Novella, della durata di 1.30h. Ricorda che i biglietti devono essere sempre convalidati prima di salire sul treno, dato che il controllore verificherà, e se non sono stati convalidati vi farà la multa.

Ho acquistato un biglietto di seconda classe con transito ad EMPOLI. Il treno era pulito e c’erano cartelli che annunciavano le prossime fermate.

All’uscita dalla Stazione Centrale di Siena è presente un punto di informazioni turistiche dove è possibile richiedere informazioni su cosa vedere, dove mangiare e cosa fare in città. Il centro storico è a 30 minuti a piedi (è molto facile arrivarci, la strada è segnalata da cartelli che indicano dove andare, ti lascio la mappa qui) oppure 10 minuti in autobus e poi 600 metri a piedi.

Confesso che non ho seguito le indicazioni sulla mappa e mi sono semplicemente persa tra le strade acciottolate, con i palazzi antichi e l’artigianato colorato.

Le principali attrazioni sono:

Intorno a Piazza del Campo troverete negozi con prodotti e artigianato locale, bar, ristoranti e trattorie. Il prezzo medio per il pranzo si aggira tra i €12 e i €15 e nelle vie interne si possono trovare pizza o panini a €5.

Ho pranzato in piazza Gramsci, vicino alle fermate dell’autobus che vanno al capolinea dei treni, lì trovi un trancio di pizza + 1 litro di acqua per €3,20.

In questa città, i biglietti dell’autobus hanno una validità di 60 minuti dalla loro convalida.


Spero che questa avventura in Toscana ti ispiri a esplorarla e divertirti. Se hai già visitato questa regione e hai un consiglio da condividere o vuoi maggiori informazioni, ti leggeremo nei commenti.

Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...