Le cicatrici dell’apartheid a Città del Capo, Sudafrica

Scritto da: Lei, il 02/06/2020.

(N.B. Questa breve traduzione, piuttosto toccante, ha richiesto più che altro un lavoro di equivalenze culturali)


Per me viaggiare è uno dei modi migliori per imparare, perché riesco a percepire la storia attraverso tutti i sensi.

Il Sudafrica è pieno di cicatrici. Molti di queste, appartengo all’#apartheid, ossia il sistema di segregazione in vigore tra la fine degli anni ’40 e il 1992. Consisteva nella creazione di zone chiuse e separate per i diversi gruppi razziali, solo i bianchi potevano votare e le relazioni sessuali tra neri e bianchi erano vietate. Il voto tornò ad essere generale nelle elezioni del ’94, in cui vinse Nelson Mandela.

Città del Capo è una città incredibile per molte ragioni, e una di queste è visitare quello che oggi è denominato come Distretto 6. Questo quartiere fu demolito nel ’65 e i suoi 60.000 residenti furono costretti a trasferirsi, poiché fu dichiarata un’area dedicata esclusivamente ai bianchi. Oggi c’è un museo con le storie di tutte quelle famiglie che rimasero senza nulla, e si può persino passeggiare per quello che è diventato oggi il quartiere che, sebbene non vi siano più restrizioni, è piuttosto desolante.

Nel post di   Instagram puoi vedere il museo dell’apartheid e come appare oggi il Distretto sei con la sua arte urbana che ricorda Mandela, così come il monumento in suo onore a Port Elizabeth.

Nella foto principale, si nota una banca che dice “solo non bianchi” e un’altra che dice invece “solo bianchi”. Sono frutto del lavoro dell’artista Roderick Sauls e si trovano in via Reina Victoria dove sono state ricreate le panchine pubbliche utilizzate nell’apartheid, alludendo al #razzismo e aiutandoci a  #nondimenticare. Anche se sembra che molti stiano pian piano dimenticando…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...