Venezia dagli occhi di una turista

Scritto da: Gonzalo Hernán Ramírez, 27/11/2019.

(N.B. La traduzione di questo articolo ha richiesto un punto di vista oggettivo, poiché si narra dell’esperienza di una turista in visita nelle nostre città. Come interventi di traduzione, traspaiono alcune omissioni ed equivalenze)


Sono Analia García, laureata in turismo, con oltre 20 anni di esperienza nella mia professione. Intraprendente, sognatrice instancabile, amante dei viaggi…
Viaggio in tutti i modi possibili perché è la mia filosofia di vita, per continuare a imparare e condividere le mie conoscenze attraverso il mio sito Web 
www.viajandoconana.com e Instagram @viajandoconana7, dove racconto, in modo professionale e oggettivo, le mie esperienze, do alcuni suggerimenti, informazioni importanti, sensazioni, storie di persone.
Oggi condivido con voi il mio viaggio a Venezia, in Italia.


Una delle prime domande che ci poniamo quando organizziamo un viaggio a Venezia è come e con quali mezzi arrivarci? Come spostarsi nella città dei canali e anche cosa visitare in pochi giorni?

Di seguito, vi fornisco informazioni che saranno utili durante la preparazione del viaggio e prima di arrivare a Venezia.
Prima di approfondire l’argomento, vi lascio una descrizione di questa città meravigliosa e unica.

Di VENEZIA, ricordo ancora la leggera brezza del vento, il tintinnio della risacca contro gli edifici, gli ormeggi e le barche; il colore verde delle sue acque che contrasta quello degli edifici. Durante il giorno ci sono persone ovunque, ma di notte la tranquillità e il silenzio prendono piede, interrotti ogni tanto dal canto dei gabbiani. La sua letargia, è a malapena illuminata da alcune lampadine calde che gli danno un tocco speciale, e in pratica si cammina nella semioscurità attraversando piccoli ponti, piazze, vari bar con molti adolescenti e giovani che chiacchierano fino a tarda ora. E almeno quando ci sono andata io non c’era nessun cattivo odore! Una cosa che molte persone mi chiedono. Spero vi piaccia! Io ne sono rimasta affascinata!!

Chiunque tocchi terra italiana sicuramente ha in programma di conoscere Venezia. In realtà è un posto con molta affluenza turistica, ma vitto e alloggio sono un po’ costosi. Tuttavia, molte persone ci vengono anche solo un giorno per visitarla.

Come arrivarci:
a circa 530 km da Roma, ci sono molte possibilità per accedervi. Da Roma Termini partono treni regionali, ad alta velocità (Frecciarossa), treni notturni, il Venice Orient Express; con diversi tipi di servizi. Per scoprire i loro prezzi, durata, orari, troverai tutte le informazioni sul sito internet di Trenitalia, e se hai intenzione di visitare diverse città o paesi europei, una buona opzione potrebbe essere quella di acquistare un pass Interrail che comprende diversi pacchetti. Leggi bene cosa include, perché a volte è meglio acquistare tutto separatamente, che è quello che ho fatto io; tutto dipenderà dal tuo percorso e dal tempo che hai a disposizione.

Se alloggi a Roma, perché arrivi in aereo in Italia e/o stavi visitando la città, per me l’opzione migliore (dopo averle studiate tutte) e non esattamente la più economica è andare in treno. A me conveniva per la sua velocità e per il fatto che fossi a un isolato da Termini. Alcuni usano il treno notturno per evitare di perdere tempo mentre dormono e per non pagare l’alloggio per una notte ma, siccome è un servizio notturno, il prezzo è più elevato.

Suggerimento: la zona Termini, è molto ben posizionata per combinare treni e metropolitane e persino per raggiungere a piedi vari luoghi di interesse; ma di notte è una zona poco sicura e piuttosto buia. Consiglio di andare a letto presto e di ricaricare le energie per il giorno dopo.

Informazione importante: a Termini ci sono le biglietterie automatiche; se qualcuno si avvicina per aiutarti, non farti ingannare: sono generalmente persone che rubano ai turisti e soprattutto agli stranieri. Inoltre, se non sei accompagnato, vai a un’altra macchinetta e chiedi al personale in uniforme. I biglietti possono essere acquistati online e di persona presso le biglietterie fisse di ogni compagnia. Arriva sempre puntuale alla stazione, almeno 15-30 minuti prima della partenza. Non dimenticare di convalidare il biglietto e se hai bisogno di cambiare treno, devi essere vigile perché generalmente in Italia non c’è un agente sul treno che ti avvisa e a volte i vagoni non hanno altoparlanti, né schermi per vedere dove si sta arrivando; non aver paura e non vergognarti di chiedere agli altri passeggeri.

Se viaggi in gruppo, una buona opzione potrebbe essere quella di viaggiare in un’auto a noleggio così da dividere le spese e fare il giro che preferite, il vostro percorso, e da organizzare tutto alla perfezione. Ma ciò che risulta difficile è guidare, perché gli italiani sono spericolati e non rispettano molto le regole stradali. In più i costi dei parcheggi sono elevati, ed è difficile trovarne uno. Ci sono ottimi autobus ben attrezzati, che talvolta ritardano a causa del traffico nel centro città. È possibile arrivare in aereo (aeroporto internazionale Marco Polo, situato a 8 km a nord) o con crociere internazionali.

Spostarsi a Venezia

La maggior parte dei treni arriva alla stazione di Mestre, da lì a pochi passi si trovano le biglietterie dei traghetti. Puoi viaggiare in vaporetto (sono i servizi passeggeri più regolari ed economici), taxi, gondole o traghetto (usato per attraversare il Canal Grande in luoghi dove non ci sono ponti, alcuni lo considerano un’alternativa economica alla gondola ma non è proprio lo stesso).

Informazione importante: cerca di arrivare a Venezia entro e non oltre le 23:00, perché molti servizi fanno l’ultimo viaggio alle 23:30 e potresti non riuscire ad arrivare a destinazione, dato che ci sono luoghi accessibili solo tramite la navigazione. Esiste il biglietto di andata e ritorno, il pass per 24 ore, 2 giorni e altre opzioni. Non comprare mai biglietti da persone che vagano per il posto, perché vendono biglietti alterati.


Cosa sapere di Venezia

 Venezia si trova nel nord Italia, in Veneto, su una laguna nel mare Adriatico. Ha più di 100 isole e la maggior parte dei luoghi è raggiungibile navigando. Generalmente ha ampi marciapiedi e ponti per attraversare i canali. Potrai vedere le sue facciate rinascimentali e gotiche su palazzi, chiese e case.

Alla sua geografia, aggiungiamo il numero di persone che attraversano la città; per questo il tuo passo a Venezia sembra rallentare. Considera questo aspetto quando devi lasciare la città, poiché di solito ci sono molte persone che aspettano di salire sui vaporetti e potresti perdere il passaggio.

Le sue caratteristiche rendono Venezia un’attrazione turistica unica. Camminare, navigare, scattare foto, guardare i suoi edifici e riposare qualche minuto davanti a un caffè o mangiare in un ristorante sono tutte buone opzioni; specialmente se sei di passaggio in città. Tutti i luoghi da visitare sono a pagamento e in genere ci sono lunghe code per entrare. Quello che non puoi perderti, anche se solo da fuori, è: Piazza San Marco, la Basilica di San Marco (con le sue cupole dorate e i mosaici bizantini), Palazzo Ducale, Il Campanile, Il Canal Grande e il Ponte di Rialto. Altri luoghi da visitare sono: il Ponte dei Sospiri, la Galleria dell’Accademia, la Casa d’Oro, Casa Ressonico, la Chiesa di Santa Maria della Salute, e molto altro.

Piccolo dettaglio: i gondolieri in generale sono di cattivo umore, hanno una faccia arrabbiata e si urlano sempre contro tra loro. Alcuni addirittura cantano durante il tragitto. Nel dubbio, io mi sono limitata ad ammirarli dai diversi ponti.

Ho trascorso due giorni a Venezia e ne ho approfittato per visitare le isole più lontane di Murano e Burano, che sono una tappa bellissima dove godere di un fascino mozzafiato.

Un pensiero riguardo “Venezia dagli occhi di una turista

  1. Que lindo leerlo en Italiano. Ver, intentar y comprender la estructura de otro idioma enriquece.
    Muchas gracias Alessia por difundir los contenidos, por adentrarnos en tu lengua y dejarlo disponible para que mas personas disfruten del texto.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...