Spagnoli “freddoni”: spazio personale e contatto fisico in Spagna

Scritto da: Alba María Casado Ahumada, il 11/01/2018.

(N.B. Nell’articolo originale vi erano alcuni termini ed espressioni che non presentano alcuna traduzione in italiano. Così, ho preso delle scelte personali trasportandole e adattandole conseguentemente al testo. Tra questi abbiamo “Tocones” del titolo, che ho voluto rendere come “freddoni” poiché si vuole parlare del fatto che a volte gli spagnoli sanno essere freddi verso altre sottoculture o nei rapporti sociali; altri sono ad esempio alcune espressioni che troverete più avanti, delle quali ho sì, riportato la traduzione, ma anche l’equivalente originale)


Noi spagnoli abbiamo la reputazione di essere molto freddi, sarà vero? Siamo molto affiatati e trattiamo gli estranei come se fossero amici di una vita. In questo post vi parlerò dello spazio personale e della prossemica in Spagna. Oltre a parlare degli stereotipi in modo molto generico, vorrei che tu partissi con un’idea di base su ciò che è culturalmente accettabile in Spagna e, soprattutto, con l’intenzione di imparare attraverso l’osservazione e l’imitazione.


La settimana scorsa sono andata al cinema con la mia famiglia. Mi piace arrivare presto e raramente mi perdo gli annunci pubblicitari. Per me fa parte dell’andare al cinema e adoro vedere i trailer dei film che usciranno prossimamente. Ma non tutti sono trailer; di solito c’è la tipica pubblicità della Coca-Cola che cerca di toccare il nostro lato sensibile, ancor di più nei giorni di festa. Ebbene, l’annuncio di quest’anno, che ha poco a che fare con un brand di bevande, parla di spazio personale e contatto fisico in Spagna.

Devo confessare che, in quanto introversa e amante del mio spazio personale, potrei non essere la più adatta a parlare di prossemica in Spagna. D’altra parte, a causa della mia personalità, ho dovuto adattarmi consapevolmente alle norme sociali spagnole sullo spazio personale e sul contatto fisico, il che mi dà una migliore consapevolezza dei loro usi e costumi.

Lo spazio personale in diverse culture

Tornando all’annuncio, all’inizio dello stesso viene menzionato uno studio che analizza lo spazio personale in diversi paesi. Per chiunque sia passato di qui, non sarà una sorpresa scoprire che la Spagna è uno dei paesi in cui si tollerano meglio le invasioni dello spazio personale e del contatto fisico.

Sebbene questa affermazione sia vera in termini generali, va detto che la linea che separa l‘ammissibile dall’inaccettabile è molto sottile e variabile a seconda della personalità, della situazione e del tipo di relazione. Ciò rende più complicato il conformarsi alla  norma di ogni situazione. Per di più gli errori relativi al comportamento socioculturale sono generalmente meno accettati rispetto agli errori puramente linguistici. Anche quando l’errore linguistico può causare un malinteso (ad esempio, essere bollenti e avere caldo-estar caliente e tener calor), viene spesso accettato come conseguenza di competenza linguistica non nativa.

La teoria classica della prossemica

L’antropologo americano Edward Hall ha coniato il termine prossemica per riferirsi all’uso che facciamo dello spazio come parte della comunicazione.

Le dimensioni della prossemica

Cosa studia esattamente la prossemica? Fondamentalmente, la prossemica si concentra sullo studio di tre elementi:

  • La distanza interpersonale.
  • La postura (studiata anche dalla cinetica).
  • Il contatto fisico.

Le quattro aree

La teoria classica di Hall riconosce quattro aree che si riferiscono al tipo di relazione esistente tra le persone. Per ogni area, viene definita una certa distanza:

  • Distanza pubblica: oltre 364 cm.
  • Distanza sociale: tra 120 cm e 364 cm.
  • Distanza personale: tra 45 cm e 120 cm
  • Distanza intima: dal contatto fisico a 45 cm.

Le differenze interpersonali e tra sottoculture

Dobbiamo tener presente che, nonostante le informazioni generali offerte dai diversi studi sullo spazio personale e sul contatto fisico, ci sono notevoli differenze a seconda della personalità di ognuno di noi o della situazione, ma anche differenze tra un gruppo ed un altro (sottoculture).

Potresti aver già notato che alcuni gruppi di amici invadono questo spazio più di altri e, all’interno di ciascun gruppo, alcuni si sentono più a loro agio di altri quando ciò accade.

La stessa persona può comportarsi in modi molto diversi con un amico in un bar, piuttosto che a lavoro. Sebbene entrambi possano essere considerati come distanza personale, la situazione cambia. Allo stesso modo, alcune coppie sono più riluttanti a mostrare vicinanza in pubblico, mentre a casa sono molto più affettivi. Come puoi vedere, è difficile fare una classificazione accurata e rigorosa.

Ciò significa che dovremmo apportare modifiche all’uso dello spazio in base a molti fattori e che il riferimento in centimetri non è altro che una semplificazione che sarà solo una base, ma non una regola da seguire alla lettera. Quindi continua a mantenere la distanza, tanto ti vedo lo stesso.

Come non farla pesare troppo: linea di base + osservazione.

A questo punto, ti starai chiedendo cosa puoi fare per non rovinare una situazione comunicativa.

Sebbene si possa imparare molto dai libri, è meglio osservare attentamente il comportamento delle persone che appartengono a una determinata cultura e imitarlo.

Puoi scegliere l’opzione più prudente, che sarebbe quella di mantenere una distanza sufficiente per non creare confusione e non iniziare subito col contatto fisico. Dovresti lasciare che l’altra persona faccia il lavoro per te. Questa opzione è generalmente la più sicura quando ti esponi a culture e sottoculture sconosciute. Aspettare e osservare è di solito quello che faccio io ogni volta che mi trovo ad affrontare una nuova situazione con un nuovo gruppo di persone. Ma devi capire che questo atteggiamento iniziale può dare luogo a una prima impressione spiacevole, specialmente se non ti adatti rapidamente. Sicuramente non vuoi che ti etichettino come restio o freddo, anche se sicuramente lo preferisci al rifiuto esplicito che risulterebbe dopo aver superato il limite. Pertanto, vale la pena conoscere le basi prossemiche di una cultura per accelerare il processo.

Combinando questa conoscenza di base con l’osservazione attiva delle norme della sottocultura a cui ti stai avvicinando, raramente ti imbatterai in gravi problemi. A questo puoi aggiungere un po’ di sincerità. In molte situazioni, si raccomanda di essere onesti e di scusarsi in anticipo: “Mi dispiace, sono straniero e non conosco molto bene le regole. Va bene se…”. Ciò renderà i tuoi interlocutori più consapevoli delle proprie regole, consentiranno qualche infrazione e ti aiuteranno ad adattarti ad esse.

Se confrontiamo la teoria tradizionale della prossemica con i dati forniti dallo studio, è sorprendente che la differenza tra distanza sociale e distanza intima in Spagna non sia poi così ampia.

Apparentemente, in Spagna la distanza intima non è così vicina come in altri paesi, mentre la distanza sociale lo è eccome. Sembra che qui non ci sia molta differenza tra parlare con uno sconosciuto e un amico stretto.

Analizzare la prossemica in Spagna

(Qui l’autrice si sta riferendo ad un cortometraggio specifico, Cosmos, che vi invidio a guardare. Non ho inserito immagino per non violare alcun copyright)


Ho già detto che è meglio osservare il comportamento degli altri, ma è bene avere un’idea generale in anticipo. Perché non analizzare la distanza e il contatto fisico nei film, serie e cortometraggi?

Nel cortometraggio Cosmos, due sconosciuti inciampano per strada. Pochi giorni dopo, si incontrano di nuovo e si presentano. Sai già che in Spagna ci diamo due baci quando ci presentiamo tra donne, e tra uomini e donne. Osserva la distanza tra i personaggi.

Consiglio di fare attenzione ai diversi dettagli:

  • Dandogli due baci, la ragazza gli mette una mano sulla spalla e il ragazzo sulla schiena.
  • I baci sono dati all’aria, sebbene ci sia contatto tra le guance.
  • Entrambi sporgono il busto per dare i due baci, lasciando i fianchi più o meno distanti.
  • Dopo i due baci, entrambi recuperano la distanza iniziale.

Non tutte le persone si toccano dandosi i due baci; puoi usarlo come un modo per mostrare vicinanza.

Poiché il contatto quando ci si danno i due baci è garantito, non ci fornisce molte informazioni sul tipo di relazione. Per quanto mi riguarda, il tempo di contatto, se i baci sono davvero dati (invece di darli all’aria) e la distanza dei fianchi forniscono maggiori informazioni al riguardo.

Non dimenticare di recuperare la distanza iniziale per evitare di invadere lo spazio personale dell’altra persona.


Questo è quanto. Spero che questo articolo ti aiuti a prestare attenzione in futuro ai dettagli più sottili nella suddivisione dello spazio comunicativo fra diverse culture.

Hai qualche aneddoto da raccontare? Hai fatto errori di prossemica in Spagna? Qualche spagnolo li ha commessi nel tuo paese?

Non esitare a condividere la tua esperienza nei commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...