Ventinove

Scritto da: Irina Santroni, il 29/02/2020.

(N.B. Per questo brevissimo articolo, non vi sono interventi significativi. La cosa interessante è che la traduzione degli ñoquis, in Argentina, proviene dalle nostre radici italiane (infatti, anche i nostri gnocchi vengono preparati con gli stessi ingredienti). Non so se molti di voi sanno che l’emigrazione italiana in Argentina, oltre che ad essere significativa a livello demografico, lo è stata anche dal punto di vista culturale, e molte delle tradizione di entrambe le parti si sono poi mescolate insieme col tempo)


C’è una tradizione in Argentina: ogni 29 del mese, mangi gli ñoquis e metti un po’ di soldi sotto il tuo piatto.

Gli ñoquis sono pasta fatta in casa, a base di purè di patate, principalmente.

La tradizione dona prosperità per il mese successivo, moltiplicando il denaro che c’è sotto il piatto.

Questo febbraio è di 29, quindi io coglierò l’occasione e cucinerò gli ñoquis. Sotto il mio piatto, metterò un po’ di soldi, anche se credo che la mia prosperità non si basi solo su questo. Così, oggi, ci metterò anche qualcos’altro. Qualcosa che simboleggia il futuro che tanto desidero.

Così incrocerò le dita, accenderò una candela, dirò una preghiera, cercherò un quadrifoglio e riempirò una ciotola con del riso e un ferro di cavallo, perché per la prima volta dopo tanto tempo, sento davvero che potrebbe succedere qualcosa. Qualsiasi cosa. QUALSIASI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...