Ep. 36 Sono troppo vecchio per imparare una lingua

Scritto da: Alba María Basado Ahumada, il 12/04/2019.

(N.B. Questo articolo presentava diversità dal punto di vista della punteggiatura e della sintassi rispetto alle abitudini di un lettore italiano. Per questo ho ritenuto necessario modificarle in alcuni punti. Tuttavia, essendo l’autrice un’insegnante spagnola, ho deciso di lasciare il lingua originale gli esempi da lei utilizzati per esporre le sue tesi)


In questo episodio di Radio Españolizarte parliamo dell’età e della padronanza di una lingua. Pensi di essere troppo vecchio per imparare lo spagnolo? Pensi che i bambini imparino più velocemente degli adulti? Ascolta l’episodio e lasciami un commento.

Se ti interessa il tema dell’apprendimento dello spagnolo nei bambini, ti consiglio di ascoltare l’episodio 34 in cui intervisto Natalia Olcina di Spanischmitnatalia.com sul bilinguismo e sull’insegnamento dello spagnolo ai bambini; sono sicura che ti piacerà molto.

L’altro giorno stavo parlando con due amiche poliglotta dell’apprendimento delle lingue e uno di loro mi ha detto “ok, però c’è da dire che i bambini imparano più facilmente degli adulti” e io le ho detto “beh, in realtà non sono d’accordo” e le ho spiegato la mia opinione con il seguente argomento. Credo che i bambini abbiano quattro vantaggi rispetto agli adulti.

Il primo è che possono acquisire più facilmente un accento molto simile ad un madrelingua. I bambini più piccoli sono in grado di distinguere le più sottili differenze tra i suoni e, dunque, di riprodurli in pratica. Ti è mai successo che un insegnate correggesse la tua pronuncia senza che tu potessi riuscire a capire quale fosse la differenza? In alcune occasioni, mi è successo con gli studenti anglofoni e la pronuncia della «p». Invece di “perro“, ad esempio, lo studente pronunciava pehrro e per lui era difficile carpire la differenza. Mi è successo anche come studente di inglese e polacco. Prova ad immaginare il processo interno che seguo ogni volta che voglio dire la parola “playa” in inglese. Tuttavia, ciò non significa che un adulto con una formazione adeguata non possa differenziare e riprodurre i suoni. Ci vuole tempo, ma non è impossibile.

La seconda, che si collega alla prima, è che i bambini non hanno le paure e i dubbi che di solito hanno gli adulti sull’apprendimento di una seconda lingua. I bambini più piccoli non si preoccupano degli errori che commettono o che potrebbero fare.

Di recente ho avuto uno interscambio spagnolo-polacco con un’altra insegnante e quello che è successo mi ha fatto aprire gli occhi. Entrambe abbiamo esperienza nell’apprendimento e nell’insegnamento delle seconde lingue, cioè questa non era la nostra prima volta. Ad un certo punto dell’interscambio, lei ha commesso un errore in spagnolo e le ho chiesto di riprovare perché sapevo che ne conosceva la forma giusta. Questo è quello che faccio di solito, perché so che lo sforzo di rilevare il proprio errore e l’autocorrezione sono molto utili nell’acquisizione della lingua. A quel punto, mi ha detto ad alta voce: “Oh, è vero! Sono stupida!”.

Sono rimasta senza parole.

Le ho risposto: “Non sei stupida! Stai imparando!”. Dopodiché ho continuato a pensarci e mi sono resa conto che stavo facendo esattamente la stessa cosa, sebbene non lo esprimessi verbalmente. Anche io ho quei pensieri “distruttivi” che mi rallentano nell’apprendimento. Anche se, fortunatamente, influiscono sempre meno su di me perché so che sono stupidaggini. Tali pensieri ci saranno sempre, ma solo perché pensi a qualcosa non vuol dire che sia reale. So di non essere stupida; so che imparare una lingua non è facile; so che tutti commettiamo errori; e so che osservarli è il modo migliore per imparare da essi. Quindi “chi se ne frega” di quel pensiero automatico.

Il terzo è che i bambini tendono ad avere più input nella lingua e, inoltre, questo input è generalmente vario e adeguato al livello. Genitori, insegnanti, familiari e amici parlano tutti a un livello adeguato. Adattano il ritmo e il vocabolario.

Ho insegnato sia a bambini che ad adulti e ho capito che i bambini imparano molto più lentamente. Confrontando i bambini che hanno imparato una lingua facendo lezione di spagnolo 2 ore a settimana, con gli adulti che hanno fatto lo stesso, mi sono resa conto che alla fine del corso gli adulti sono stati in grado di comunicare in modo efficace, mentre i bambini no. In pratica, sempre più frequentemente, si comparano l’apprendimento di una lingua tra un adulto che la impara come lingua straniera e quello di un bambino che la impara come madrelingua; normalmente, però, il bambino del nostro esempio ha un sacco di input della lingua.

Il quarto è che gli adulti hanno aspettative e necessità più elevate rispetto ai bambini. Ad esempio, gli adulti vogliono parlare di argomenti complessi: politica, psicologia, filosofia, informatica o qualunque cosa ti interessi; eppure i bambini parlano di tematiche molto più semplici. Inoltre, tornando al secondo punto, abbiamo paura di sembrare stupidi quando commettiamo errori o quando non riusciamo a trovare le parole giuste usando, quindi, termini più semplici e basilari.

Cosa possiamo imparare dai bambini? Uno, l’apprendimento della pronuncia richiede una formazione mirata e tanta pratica. Due, non dobbiamo lasciarci sopraffare da paure ed errori, dobbiamo commetterli. Tre, dobbiamo esporci alla lingua regolarmente e ad un linguaggio adeguato al nostro livello. E, quattro, è giusto avere grandi obiettivi e lavorare per raggiungerli ma è anche bene sapere come utilizzare ciò che già sappiamo sulla lingua per comunicare in modo efficace.

La prossima volta che invidi un bambino per la sua facilità di apprendimento delle lingue, pensa a queste differenze e cerca di sfruttarle, perché, e questo è il nostro vantaggio rispetto ai bambini, gli adulti possiedono uno zaino pieno di strategie e risorse che i bambini non hanno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...