3 Capitali Europee da aggiungere alla tua lista dei desideri

Scritto da: Julia Rees, il 20/04/2020.

(N.B. Questo interessantissimo articolo riportava diverse ripetizioni, che come ho detto già in altri casi, sono tipiche della scrittura anglosassone. Dunque, il mio intervento è stato solo di adattamento, ma non dal punto di vista culturale, bensì da quello linguistico. Durante la lettura, troverete dei riferimenti visivi, che potrete verificare dando un’occhiata all’articolo originale; non mi sembrava giusto utilizzare le immagini dell’autrice.)


Sebbene al momento i viaggi non siano il nostro primo pensiero, queste 3 capitali europee dovrebbero assolutamente far parte della tua lista dei desideri per quando potremo viaggiare di nuovo.

Vola a Roma per un’esperienza culturale straordinaria

Senza dubbio, Roma è la destinazione numero uno per immergersi nella cultura. Potrebbe sembrarti un cliché, ma per i visitatori della Città Eterna non esiste davvero un consiglio migliore della vecchia citazione: “Quando sei a Roma, fai come fanno i romani“. Nonostante sia associata alla Costiera Amalfitana, la dolce vita è nata a Roma, quindi prenditi del tempo per rilassarti e apprezzare il modo in cui le trattorie e le caffetterie convivono assieme agli antichi monumenti, creando l’ambiente perfetto per una pausa. Naturalmente, esistendo da oltre 2000 anni, Roma ha accumulato una vasta gamma di tesori e sarebbe una vera sfida visitare tutto durante una breve pausa in città, ma qui troverai alcuni dei luoghi da non perdere assolutamente.

Visita Città del Vaticano

Un ovvio punto di partenza è Città del Vaticano, dove è possibile esplorare i Musei Vaticani, così come la Basilica di San Pietro, e se partecipi ad una funzione di Pasqua, potresti anche vedere il Papa.

Ammira la Fontana di Trevi

Successivamente, ti consiglierei una visita alla Fontana di Trevi, capolavoro barocco di Nicola Salvi, che presenta al centro una statua in marmo di Nettuno, circondata da tritoni. Se vuoi evitare la folla dovrai recarti lì molto presto (o molto tardi)! Come puoi vedere, non ero né in anticipo né in ritardo e, di conseguenza, circondata da molte persone! Tuttavia, se fai il giro verso il lato della fontana, dovresti riuscire a godere di una vista spettacolare e immensa. La leggenda vuole che chiunque lanci una moneta nella fontana tornerà a Roma.

Sali su per le scale di Piazza di Spagna

Anche Piazza di Spagna dovrebbe essere nel tuo programma di visite, poiché puoi salire i famosi gradini che portano a Villa Medici e al parco dove avrai una vista mozzafiato su Roma, e poi fare shopping (o guardare le vetrine) nelle boutique più eleganti della città su Via dei Condotti, la leggendaria via dello shopping di Roma.

Passeggia tra le antiche rovine

E, naturalmente, nessun viaggio a Roma sarebbe degno di nota senza una visita al Colosseo e alle antiche rovine del Foro Romano, dove puoi immaginare i cittadini dell’antica Roma che camminano per le strade acciottolate o gladiatori che combattono contro i leoni! Al giorno d’oggi lo visitano quasi 4 milioni di persone. È meglio acquistare i biglietti in anticipo per evitare le code, inoltre un biglietto combinato per il Foro Romano, il Colosseo e il Colle Palatino ti dà accesso a tutti e tre i siti e ti consente di saltare la fila al Colosseo.

Attraversa il fiume fino a Trastevere per un rilassante aperitivo e una cena

Infine, la mia zona preferita per i ristoranti è Trastevere, che si trova dall’altra parte del fiume rispetto alla maggior parte dei siti culturali. Trastevere significa “attraverso il Tevere” e, una volta attraversato il fiume, noterai subito la differenza. Trastevere è piena di strade acciottolate, piccole boutique che vendono gioielli e oggetti d’artigianato, bar e trattorie, perfette per approfittare delle tre P (Pizza, Pasta e Prosecco!).


Visita Praga per vivere una fiaba nella vita reale

Praga è una destinazione da visitare in questo periodo dell’anno, non da ultimo per i colorati mercati pasquali e le decorazioni che troverai in tutta la città. Questi mercati decorati splendidamente sono pieni di vivaci bancarelle colorate, che offrono prodotti artigianali, cibi e bevande e le tradizionali uova dipinte, associate alla Pasqua in Repubblica Ceca. Ma a parte Pasqua, Praga è una destinazione da favola nella vita reale: la combinazione di strade di ciottoli, architettura mozzafiato e sinistre chiese e cimiteri ti fanno sentire come se fossi parte di una fiaba classica, come la Bella Addormentata, quando le streghe lanciano incantesimi alle Principesse e i Principi corrono in loro soccorso al galoppo.

Visita la Chiesa di Nostra Signora

La gotica “Chiesa di Nostra Signora” domina lo skyline di Praga e ha contribuito al soprannome di Praga “La città delle cento torri“, ma si dice anche che queste torri abbiano ispirato Walt Disney nel suo progetto per il castello de La bella addormentata. Da non perdere una visita al Castello di Praga, il più grande castello antico del mondo Devi assolutamente visitare il castello di Praga, il più grande castello antico del mondo, secondo il Guinness dei primati, e ora sede del presidente della Repubblica ceca. Un luogo pieno di meraviglia e bellezza, ma anche di storie spettrali (si dice che il Castello custodisca ancora i gioielli e le corone bohémien in una stanza segreta chiusa e che chiunque indossi la corona boema sia condannato a morte nel giro di un anno).

Fai una passeggiata lungo il famoso Ponte Carlo

Allo stesso modo, il Ponte Carlo ha una doppia storia e ci sono diverse leggende associate a questa bellissima struttura, incluso il fatto che la sua ricostruzione è stata resa possibile da un patto con il diavolo!

Dopo la morte di San Giovanni Nepomuceno alcuni degli archi del ponte crollarono diverse volte e ciò che si costruiva durante il giorno, cadeva di notte, fino a quando un ambizioso giovane architetto strinse un patto con il diavolo. Il diavolo lo avrebbe aiutato a sistemare il ponte, in cambio dell’anima del primo essere umano che lo avrebbe attraversato. L’architetto cercò di ingannare il diavolo facendo attraversare il ponte ad un gallo, ma il diavolo indusse la moglie dell’architetto a compiere il fatidico viaggio. Ella morì poco dopo aver partorito, insieme a suo figlio, che non era ancora stato battezzato. Per anni, le persone che attraversavano il ponte potevano sentir piangere un bambino. In un giorno freddo e umido in cui il bambino piangeva, lo si sentì starnutire e un passante involontariamente disse: “Dio ti benedica”. Con quella benedizione, il bambino fu liberato dal suo tormento e non lo si sentì piangere mai più. Tuttavia, il diavolo tenne per sé le anime dell’architetto e di sua moglie.

Si dice anche che le statue di santi che fiancheggiano il ponte (che sono solo copie, gli originali sono conservati nel Lapidarium e Vysehrad), si animano di notte e vagano per la città col favore delle tenebre. Ma una semplice passeggiata attraverso il ponte, fiancheggiata da artisti, pittori e musicisti è anche una delle esperienze più divertenti e memorabili di una visita a Praga. Infine, non perdere una visita a Malá Strana (Lesser Town), dall’altra parte del fiume.


Goditi le tapas e i tesori di Madrid

Con dei bellissimi parchi, un’architettura straordinaria, il bel tempo (nella maggior parte dei casi), musei di fama mondiale (incluso El Prado), tanta cultura, tapas e ottimo cibo, Madrid è una delle mie capitali europee preferite. È una città in cui il vecchio e il nuovo si mescolano, e puoi percorrere le stradine acciottolate del vecchio quartiere, fino a raggiungere, in pochi minuti, la moderna via principale dello shopping, la Gran Vía. È la città più grande della Spagna nonché sua capitale ed è una delle principali destinazioni di viaggio in Europa; ma quali sono le sue principali attrazioni? Ecco alcune delle cose che amo fare durante una vacanza a Madrid.

Visita il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale è l’edificio più grande di Madrid e la residenza ufficiale della famiglia reale, ma oggigiorno viene usato solo per cerimonie ufficiali. Per il resto, è aperto al pubblico. Inizia facendo una passeggiata intorno al cortile e godendoti la vista attraverso la campagna, arrivando qui all’ingresso del Palazzo dove potrai scegliere tra una visita guidata o un biglietto standard, o dove potrai semplicemente girovagare a tuo piacere. Proprio accanto al Palazzo, ci si può rilassare nei Giardini Sabatini. Questi giardini (Jardines de Sabatini) fanno parte del Palazzo Reale e furono aperti al pubblico dal re Juan Carlos I nel 1978.

Visita la cattedrale: ci sono voluti ben cento anni per costruirla!

Se ti trovi in questa zona, dovresti assolutamente visitare la Cattedrale (Catedral de la Almudena). La cattedrale fu completata solo nel 1993 dopo ben cento anni di lavorazione! La prima pietra fu posata nel 1883 ma il progetto fu portato a termine solo nel 1993 quando la cattedrale fu finalmente consacrata da Papa Giovanni Paolo II. Come puoi vedere dalla foto, l’interno è una straordinaria combinazione di architettura e design moderni e tradizionali. La cattedrale è stata di recente il luogo delle nozze di re Felipe VI (che all’epoca era principe) e Letizia Ortiz Rocasolano, il 22 maggio 2004.

Scopri l’unico tempio egizio della Spagna, il tempio di Debod

Il tempio di Debod, un tempio egizio (risalente al II secolo a.C.), si trova al centro di Madrid, nel Parco Cuartel de la Montaña. Fu donato alla Spagna dal governo egiziano per salvarlo dalle inondazioni a seguito alla costruzione della grande diga di Assuan. Il panorama che ci offre la sua posizione collinare è spettacolare, ed è un luogo molto conosciuto per ammirare il tramonto.

Ammira i capolavori della ‘Art Walk’

Scendi lungo la Carrera de S. Jerónimo verso il Reina Victoria Theatre e prosegui fino alla statua di Nettuno e la “Art Walk””, dove troverai il museo “Thyssen-Bornemisza” che contiene una collezione d’arte unica che va dal 13° al tardo 20° secolo, con opere di Raffaello, Tiziano, Rubens, Rembrandt, Caravaggio, Manet, Renoir, Cézanne, Picasso e Van Gogh. Da qui, il museo più famoso di Madrid, El Prado, è a soli 5 minuti a piedi, e consiglierei sicuramente di acquistare i biglietti in anticipo per visitarlo, da El Prado o puoi acquistare i biglietti ‘Art Walk’ qui , con ingresso al Museo del Prado + Museo Reina Sofía + Museo Thyssen. Con la sua vasta collezione di dipinti e sculture, vale la pena dedicare un po ‘di tempo per pianificare la tua visita in anticipo, e il sito web del Prado ti dà alcuni suggerimenti in base al tempo che hai a disposizione.

Immergiti nell’atmosfera e prendi un caffè o fai uno spuntino in Plaza Mayor

Un altro dei must di Madrid è la visita a Plaza Mayor, la vivace piazza principale della città, con una vasta scelta di caffetterie e bar. Nonostante sia una località turistica, puoi fare colazione con un ottimo rapporto qualità-prezzo da €5 a €6 e goderti un po’ di sole in una bellissima atmosfera spagnola (è anche una buona scelta per le tapas). Da Plaza Mayor potresti dirigerti verso la “Gran Via”, una delle strade turistiche più frequentate e famose di Madrid! Prenditi del tempo per passeggiare e ammirare gli edifici, entrare in alcuni negozi e/o caffetterie e immergerti in quell’atmosfera.

Rilassati nel Parco del Retiro

Questo grandissimo parco, situato nel cuore di Madrid, apparteneva alla monarchia spagnola, ma divenne un parco pubblico alla fine del XIX secolo. È il luogo ideale per rilassarsi in uno dei caffè all’aperto, ascoltare musica, leggere, fare un giro in barca o visitare una delle mostre abituali. Se ti senti carico, i suoi 350 acri segneranno un sacco di percorsi per fare jogging! È noto soprattutto per il suo punto centrale, il lago gigante, con il famoso monumento al re Alfonso XII, dove è possibile prendere una barca a remi o rilassarsi in uno dei caffè vicini. Uno degli edifici più iconici del parco è il Crystal Palace, che come suggerisce il nome, è quasi interamente in vetro. Ospita periodicamente mostre d’arte e si trova in una splendida cornice su un piccolo lago. E anche casa di vari animali selvatici, tra cui queste tartarughe che sembravano divertirsi crogiolandosi al sole!

Trova il tempo per delle tapas!

Ci sono così tanti tapas bar a Madrid, che in soli tre giorni non ho avuto modo di provarli tutti, nonostante abbia fatto del mio meglio! Tuttavia, mi è piaciuta molto la zona intorno al mercato di San Miguel e alla Plaza Mayor.


Spero che questo ti abbia convinto a programmare dei viaggi verso alcune città europee quando la quarantena sarà finita!

Qual è la tua capitale europea preferita? Fammelo sapere nei commenti qui sotto.

Grazie per aver letto e spero che tu possa vivere tante emozionanti avventure in un futuro non troppo lontano!

Julia

Un pensiero riguardo “3 Capitali Europee da aggiungere alla tua lista dei desideri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...